Archivi tag: VFsale

VUOI DIVENTARE UNO DI NOI?

VUOI DIVENTARE UNO DI NOI?

vuoi diventare uno di noi? vigili del fuoco sale marasino

CONTATTACI: 030986314  interno 9

Chi sono i VV.F. Volontari

Immagine di un Vigile del fuoco di spalle al lavoroIl Corpo Nazionale dei Vigili del fuoconasce nel 1941, composto dai Vigili del Fuoco Permanenti e dai Vigili del Fuoco Volontari. Oggi, come allora, i Vigili del Fuoco Volontari sono Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco del Ministero dell’Interno.

I vigili del fuoco volontari, nel momento in cui hanno il decreto di nomina, hanno gli stessi obblighi dei vigili permanenti ed hanno, durante l’espletamento delle funzioni, la qualifica di Agente o Ufficiale di Polizia Giudiziaria, a seconda del grado che possiedono. Le squadre di volontari dipendono dal Comando Provinciale e possono operare tutti i giorni dell’anno.

Il personale volontario, a differenza di quello permanente, non è vincolato da un rapporto di impiego e svolge la sua attività ogni qualvolta se ne manifesti il bisogno.

I vigili del fuoco volontari sono obbligati a frequentare periodici corsi di addestramento pratico presso i comandi provinciali VV.F. di residenza. Hanno in dotazione sia la divisa, e il relativo equipaggiamento.

I vigili volontari sono quei cittadini italiani, di ambo i sessi, che, in possesso dei requisiti richiesti per legge, fanno espressa richiesta di iscrizione nei quadri del personale volontario del Comando prov.leVV.F. di residenza. Generalmente lavorano in propri distaccamenti dotati di mezzi antincendi, presenti in quasi tutto il territorio italiano, e partecipano alle operazioni di soccorso con proprie squadre di intervento al pari dei vigili permanenti.

Come si diventa Vigili del Fuoco Volontari

I cittadini che intendono arruolarsi nei quadri volontari del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco devono inoltrare la domanda presso il Comando provinciale di residenza, o presso il Comando dei Vigili del Fuoco della provincia limitrofa, nel caso si desideri essere impiegati presso quest’ultima provincia, con i seguenti requisiti:

  • Cittadinanza Italiana, uomo o donna, con un’età compresa tra i 18 ed i 45 anni.
  • Godere dei diritti politici e non essere stati dispensati o licenziati dall’impiego presso la Pubblica Amministrazione.
  • Diploma di istruzione secondaria di primo grado (licenza media inferiore)
  • Idoneità psicofisica e attitudinale (accertata dai competenti Comandi Provinciali)
  • Requisiti di qualità morali e di condotta (art. 35 comma 6 Decreto Legislativo 165/2001)
  • di non incorrere nei casi di incompatibilità previsti dall’art. 8 D.P.R. 6 febbraio 2004, n. 76

È incompatibile con la posizione di Vigile Volontario a domanda:

  • il personale permanente in servizio nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco;
  • il personale delle Forze Armate, delle Forze di Polizia e delle altre istituzioni pubbliche preposte all’ordine ed alla sicurezza pubblica, con eccezione degli appartenenti ai Corpi di Polizia degli enti locali, previo nulla osta delle amministrazioni competenti;
  • gli amministratori di società e dei titolari di impresa che producono, installano, commercializzano impianti, dispositivi e attrezzature antincendio e dei titolari di istituti, enti e studi professionali che esercitano attività di formazione, vigilanza, consulenza e servizi nel settore antincendio;

Non esitare a contattarci.

Litiga con la figlia e da’ fuoco alla casa


GUTE-URLS

Wordpress is loading infos from bresciasettegiorni

Please wait for API server guteurls.de to collect data from
bresciasettegiorni.it/cronaca/carabi...

Litiga con la figlia e da’ fuoco alla casa

Ha litigato con figlia di 12 anni e, in un momento di rabbia, ha dato fuoco alla casa con dentro la bambina.

L’incendio doloso

E’ successo questa notte a Camignone, in via don Minzoni. Protagonista della vicenda è un carabiniere forestale di Iseo di 34 anni: l’uomo stava litigando con la figlia quando il diverbio è degenerato. Il militare, infatti, ha dato fuoco ai quaderni della bambina e in un attimo è scoppiato il disastro. Le fiamme si sono espanse e l’abitazione ha iniziato a prendere fuoco con dentro ancora la 12enne.

I soccorsi

Un vicino di casa, allarmato dalle fiamme e dal fumo, ha immediatamente chiamato i soccorsi. Sul posto sono giunti le ambulanze di Iseo, Rodengo Saiano e i volontari del pronto soccorso di Bornato. Il carabiniere 34enne è stato preso in custodia, ma non prima di aggredito il personale che cercava di soccorrerlo: sono in corso le verifiche per accertare il suo stato psico fisico. Sul luogo dell’incendio  i Vigili del Fuoco di Sale Marasino e Brescia, che hanno prontamente domato le fiamme, il colonnello dei carabinieri forestali e il comandante della compagnia dei carabinieri di Brescia.

Fonte: www.bresciasettegiorni.it

 

SALE IN ZUCCA, UN GRAN BEL FINE SETTIMANA

SALE IN ZUCCA, UN GRAN BEL FINE SETTIMANA

Si è appena conclusa la 35ª edizione della Sfida della Zucca a Sale Marasino, nella quale si è stabilito un nuovo record Italiano, 913 Kg.

Per noi è stato un fine settimana inteso,  di fatica, ma pieno di soddisfazioni, in cui è nata un’ ottima collaborazione con la Proloco di Sulzano che ci ha aiutato in cucina  e nel servizio.

Grazie a tutti.

Ci vediamo l’anno prossimo.

sale in zucca vigili del fuoco sale marasino sale in zucca vigili del fuoco sale marasino

L’App Where Are U attiva anche in Europa

 

INDIETRO NON SI TORNA

INDIETRO NON SI TORNA

«Ai ragazzi spieghiamo che andare avanti si può. Ma allo stesso tempo ribadiamo il concetto che indietro non si torna, perché basta un attimo e ci si cambia la vita. Poi accettare l’incidente e accettare se stessi passando dal metro e 85 alla sedia a rotelle non è facile. Partecipare alle attività di gruppo aiuta a tornare alla vita, ma non è dura».

É una testimonianza toccante, quella di Marco Colombo, presidente della onlus Active Sport, che oltre a promuovere la pratica sportiva tra i disabili motori, da sempre è impegnata in prima linea sul fronte della prevenzione agli incidenti stradali tra i più giovani, i ragazzi. Anche e soprattutto, portando il racconto della propria esperienza personale di vittime di incidenti invalidanti in maniera permanente.

Tanto più rilevante se si scorrono i dati di questa estate nera 2018: ben 33 morti i nei mesi di giugno, luglio ed agosto, 28 dei quali bresciani deceduti in seguito a schianti avvenuti sia sulle strade della nostra provincia sia in altre città, a cui si aggiungono altre 5 croci di uomini e donne residenti in altre province ma che hanno trovato la morte lungo le strade bresciane.

Numeri decisamente preoccupanti, soprattutto se confrontati con quelli del 2017. Basti pensare che dall’inizio dell’anno al primo agosto si sono contate 49 vittime, 13 in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, in cui le croci sulle strade erano state 36. E ad agosto la situazione è persino peggiorata, con una media di una vittima ogni due giorni.

Alta velocità, mancato rispetto delle distanze di sicurezza e distrazione alla guida le cause di gran parte degli incidenti gravi. E a farne le spese sono stati in molti casi i cosiddetti  utenti deboli della strada. Se i motociclisti risultano tra le categorie più a rischio, 14 le vittime in questa estate nera, con un incremento della mortalità che sfiora il 12% rispetto al 2016, anche il dato relativo a pedoni e ciclisti investiti non è trascurabile: 8 infatti sono state le persone che negli ultimi 3 mesi sono morte dopo essere state investite da auto, moto e pullman.

A preoccupare le associazioni impegnate per la sicurezza stradale è il fatto che dopo un anno in nel Bresciano si era assistito ad un deciso calo delle vittime: -15% nel 2017in controtendenza rispetto al resto d’Italia, ora i numeri sono tornati a crescere. Segno che la prevenzione non è mai abbastanza.

SALE IN ZUCCA

sale in zucca vigili del fuoco sale marasino

Fiamme nel bosco sopra Iseo nella notte, al vaglio le cause

Fiamme nel bosco sopra Iseo nella notte, al vaglio le cause

Un rogo le cui cause sono tutte da chiarire. Un luogo impervio. Fiamme che divampano nel cuore della notte. E 500 metri quadri di area boschiva che vanno in fumo. Danni limitati solo dal tempestivo intervento delle squadre dei Vigili del Fuoco volontari di Sale Marasino e del coordinamento di Protezione civile della Comunità Montana del Sebino.

Uomini al lavoro dalla notte e impegnati dopo aver domato il rogo nella indispensabile opera di bonifica, volta a evitare che braci latenti possano dare origine a nuovi focolai.

Sul posto in mattinata sono intervenuti anche i Carabinieri Forestali per effettuare gli accertamenti e i rilievi per stabilire se dietro il rogo possa esservi l’ombra del dolo.

Fonte: www.giornaledibrescia.it

incendio boschivo iseo

LA NOSTRA CUCINA A SALE IN ZUCCA

Anche quest’anno assieme agli amici della Proloco Sulzano saremo presenti alla festa di sale in zucca!!!
Il nostro stand è posizionato dentro l’oratorio di Sale Marasino.
VI ASPETTIAMO NUMEROSI A TROVARCI,
Sabato 08/09 a mezzogiorno sarà possibile prenotare sua maestà “Lo Spiedo Bresciano” x info e prenotazioni contattare il numero indicato sulla locandina, (possibilità d’asporto)
In più la nostra cucina sarà lieta di deliziarvi tutti!!! Con primi piatti da favola, e secondi di altissima qualità come la “travaglitina” fino ad arrivare alle sardine sott’olio…di monteisola.
Per i più piccoli invece ci sarà un “menù bimbi”. Tutto da gustare!!
L’associazione Amici dei Vigili del fuoco del Sebino VI DA APPUNTAMENTO SABATO E DOMENICA 8/9 settembre
VI ASPETTIAMO NUMEROSI

festa vigili del fuoco sale marasino

 

Si ribaltano con la barca nella notte, paura per due ventenni

Si ribaltano con la barca nella notte, paura per due ventenni

Una nottata di quelle che decisamente faticheranno a dimenticare i due ventenni protagonisti di un ribaltamento in acqua sul lago di Iseo. Un incidente avvenuto pochi minuti prima delle due che ha fatto scattare le ricerche sulle prime rese tutt’altro che semplici dal buio che avvolgeva lo specchio d’acqua antistante la cittadina sebina.

A quanto risulta, i due ragazzi – di 20 e 21 anni – erano usciti con una piccola barca a motore quando all’improvviso qualcosa è andato storto. Il piccolo natante si è capottato – per ragioni che restano al vaglio – a circa 200 metri dal centro di Iseo in direzione di Pilzone.

Le ricerche sono scattate non appena da terra è stato lanciato l’allarme: difficile sulle prime localizzare barca e occupanti finiti in acqua, nonostante il consistente dispiegamento di uomini e mezzi dei Vigili del Fuoco, intervenuti da Sale Marasino, Montisola, Darfo e Brescia. Grazie all’intervento dal cielo dell’elisoccorso di Brescia, abilitato al volo notturno, è stato possibile individuare i due ragazzi attorno alle 2.30.

Squadre dei Vigili del Fuoco li hanno a quel punto recuperati e tratti a riva, dove sono stati affidati alle cure dei sanitari. A quanto pare sotto choc, ma in buone condizioni di salute, a parte il freddo patito nelle acque del lago certo non caldissime specie nel cuore della notte.

VIGILI DEL FUOCO SALE MARASINO BARCA RIBALTATA ISEO

TUTTE LE FOTOGRAFIE AL SEGUENTE LINK:

FONTE: www.giornaledibrescia.it

SEGUICI SUL NOSTRO CANALE TELEGRAM

SEGUICI SUL NOSTRO CANALE

TELEGRAM

        NOVITA’           

telegram vigili del fuoco sale marasinoIscriviti al nostro canale telegram, riceverai in tempo reale le notifiche delle nuove pubblicazioni sul nostro sito web.

VIGILI DEL FUOCO SALE MARASINO

telegram vigili del fuoco sale marasino